Sito personale di Elia Argentieri. https://elinvention.ovh/
You can not select more than 25 topics Topics must start with a letter or number, can include dashes ('-') and can be up to 35 characters long.

godot-engine.md 2.7KB

+++ title = “Godot Engine” slug = “godot-engine” date = “2016-08-02T16:50:37-02:00” categorie = [“Software Libero”, “Videogiochi”] +++

Godot Engine è un nuovo motore multipiattaforma per videogiochi 2D e 3D, rilasciato come software libero circa 2 anni e mezzo fa che, con la versione 2.0, ha già raggiunto un elevato grado di stabilità, prestazioni, funzionalità e, soprattutto, versatilità.

Il motore vanta di un sistema organizzativo di scene e di un linguaggio simile al python, ma semplificato chiamato GDScript ed è in grado di competere con altri prodotti commerciali più blasonati ed affermati (come Unity).

In Godot ogni progetto è composto da un albero di nodi dove i nodi figlio ereditano le proprietà dai nodi padre, consentendo una grande flessibilità nella disposizione del progetto che si vuole realizzare. Inoltre la suddivisione in scene garantisce che non ci siano ripetizioni all’interno dell’albero e che ogni schermata sia separata dalle altre.

Ormai è da un po’ di tempo che io e Luca ci divertiamo a sviluppare con Godot. La semplicità e completezza del motore e l’attivissima comunità che sempre disponibile a rispondere tramite svariati mezzi a qualsiasi domanda sono i punti di forza di questo motore libero. La parte difficile per noi rimane quella della grafica 3D, un po’ per la mancanza di esperienza, un po’ per le procedure di esportazione/importazione da Blender a Godot non proprio intuitive e un po’ anche per la complessità del mitico Blender. Anche le rotazioni di un oggetto in uno spazio tridimensionale non sono una barzelletta: infatti per descrivere una rotazione potrebbero non essere sufficienti i tre angoli di rotazione intorno ai tre assi (chiamati angoli di Eulero), a causa di un problema noto come “gimbal lock” o “blocco cardanico”. Questo problema ci ha perseguitati a lungo e lo abbiamo soltanto evitato scegliendo accuratamente l’ordine con cui eseguire le rotazioni. In casi più complessi questo problema potrebbe essere inevitabile e in questo caso dovremo aggiungere un quarto grado di libertà, affidandoci ai quaternioni.

Detto questo potete vedere i nostri sforzi tramite un gioco 3D di ruolo e azione che abbiamo chiamato Freedom Hunter, che punta a fare un torto alla Capcom, troppo incline ai mercati orientali xD.

Scarica Godot dal sito ufficiale!